News Archivi - Pontarolo Engineering

Febbraio 15, 2021
Ottimizzazione-della-fase-progettuale.jpg



La qualità dell’aria all’interno di abitazioni e ambienti di lavoro è un tema molto importante riguardante la salute della persona; infatti, in alcuni casi, i rischi a cui si va incontro possono essere superiori a quelli dati dall’esposizione diretta all’inquinamento esterno, soprattutto se consideriamo che ormai trascorriamo l’80% del tempo indoor.



Come viene intaccata la qualità dell’aria?


I materiali che compongono strutture e arredamento sono composti da prodotti chimici che, se emessi in quantità significative, possono essere estremamente rischiosi per la salute della persona, specialmente per i soggetti più sensibili (ad esempio sensibilità chimica multipla). Tra le sostanze inquinanti presenti troviamo funghi e muffe causati dall’umidità, polveri e particolati, allergeni, composti organici volatili (VOC), formaldeide, radon, piombo, amianto, monossido di carbonio, anidride carbonica e ozono.

I composti che possono essere emessi dai materiali sono classificati come:

  • COV: composti organici volatili;
  • VVOC: composti organici molto volatili
  • SVOC: composti organici semi-volatili che possono essere particolarmente persistenti venendo rilasciati lentamente nel tempo.

L’EPS supera il test a pieni voti


Una serie di test commissionati per determinare le emissioni di composti organici volatili da prodotti da costruzione e arredo, come stabilito dalla norma ISO 16000-9, sono stati eseguiti su campioni di EPS (Polistirene Espanso) bianco e a conducibilità migliorata prelevati da manufatti utilizzati come materiale isolante.

I campioni d’aria analizzati attraverso un gascromatografo associato ad un rivelatore a spettrometria di massa hanno prodotto risultati più che ottimi: le emissioni VOC risultano essere molto inferiori a quelle indicate dal sistema di certificazione volontaria LEED (The Leadership in Energy and Environmental Design), e addirittura più basse rispetto ai limiti previsti da alcuni stati europei come Germania, Francia e Belgio.


Perché abbiamo scelto l’EPS Twinpor


Oltre a confermarsi – come appena dimostrato – un materiale estremamente sicuro per la salute dell’individuo, l’EPS Twinpor (nuova composizione di EPS a prestazioni migliorate individuata dai nostri ricercatori) che compone tutti i prodotti del Sistema Pontarolo, è imputrescibile, atossico, inerte e non attaccabile da batteri, microorganismi e funghi. Inoltre, non ammuffisce, non contiene CFC e HCFC ed è riciclabile.

Particolarmente interessante, a dimostrazione di quanto appena riportato, l’episodio verificatosi qualche mese fa, quando una persona con notevole sensibilità agli agenti chimici, non ha avuto nessuna reazione allergica entrando in una nuova abitazione realizzata con i prodotti Pontarolo in EPS. Al contrario di quanto avvenuto – invece – in altre abitazioni costruite con sistemi ritenuti naturali.


Scopri il Sistema Pontarolo



Marzo 16, 2020
articolo-covid-.jpg

Sono giorni diversi ma non perdiamo il nostro sorriso e soprattutto rispettiamo le norme del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffuzione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

In questo momento delicato e carico per tutti di incertezze, vogliamo informarvi che la la nostra operatività nei prossimi  giorni sarà garantita al 100% quindi potete continuare a contattarci per qualsiasi necessità. 

Nella nostra Azienda stiamo applicando dove è stato possibile lo Smart Working (lavoro da casa) mentre i reparti produttivi lavorano in totale sicurezza.

Il video che abbiamo prodotto è per rassicurare i nostri visitatori, i trasportatori e anche noi della Pontarolo Engineering Spa.

Siamo convinti che questa situazione preoccupante, grazie all’attuazione di politiche come la nostra, si risolverà rapidamente.

Restiamo uniti in questo momento difficile e ne usciremo vincitori:

#iostoacasa #iolavoroinsicurezza e #andràtuttobene


Luglio 10, 2019
cardio.jpg

Lunedì 8 luglio alle ore 11.30 è stata inaugurata la realizzazione del Progetto di umanizzazione del reparto di Cardiologia di San Vito al Tagliamento nato con lo scopo di rendere il reparto più accogliente e colorato grazie alle inconfondibili illustrazioni dell’artista pordenonenose Ugo Furlan.

Che dite.. obiettivo raggiunto?!

Presenti il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi, il sindaco Antonio Di Bisceglie, la consigliera regionale Mara Piccin, il presidente del consorzio sviluppo economico locale del Ponterosso Tagliamento, Renato Mascherin.

Il progetto ha preso avvio dallo stesso artista che ha voluto contribuire al percorso di migliorare l’accoglienza per le persone che vivono l’esperienza della degenza ospedaliera  mentre alla realizzazione dei murales hanno contribuito il consorzio Ponterosso Tagliamento e alcune aziende locali tra cui la Pontarolo Engineering.

L’abbellimento del reparto con le opere di Furlan è stato pensato in funzione del miglioramento della relazione tra le persone, i professionisti della sanità e gli spazi dell’ospedale. I murales rappresentano uno strumento divulgativo per la sensibilizzazione dei pazienti e i loro accompagnatori sui corretti stili di vita e per la prevenzione delle patologie cardiovascolari, ma anche messaggi semplici per generare consapevolezza e non ansia nei pazienti.


Giugno 3, 2019
atterstato.jpg

Giovedì 30 maggio 2019 in occasione della tappa di Pordenone del Casa Clima Tour, è stato consegnato all’ Ing. Valerio Pontarolo l’ Attestato-Partner CasaClima.

Questa importante partnership tra la Pontarolo Engineering Spa e l’agenzia CasaClima di Bolzano è iniziata nel lontano 2010.

Il marchio CasaClima è sinonimo di edizilia ad alto risparmio energetico e di un modo di abitare sano: efficienza energetica e sostenibilità ambientale per ridurre al minimo i consumi sfruttando ampiamente le fonti energetiche rinnovabili.

Come? Attraverso piccole ma fondamentali accortezze durante la scelta dei corretti sistemi di costruzione e la realizzazione stessa.

“Costruire bene per vivere meglio”

Pontarolo Engineering proponendo prodotti e tecnologie costruttive per la sostenibilità nelle costruzioni che consentono di raggiungere ottime performance energetiche coniugando benessere abitativo e risparmio economico non poteva che sposare l’azione promossa dall’ Agenzia CasaClima.

 


Novembre 2, 2017
pontarolo-open-innovative-pmi-2017.jpg

Pontarolo Engineering s.p.a tra i finalisti del premio Open Innovative PMI 2017: innovazione made in Friuli Venezia Giulia.

Un traguardo importante per Pontarolo Engineering spa: nel 2017 l’azienda friulana è stata selezionata come finalista in occasione del Premio Open Innovative PMI, indetto da Bernoni Grant Thornton e rivolto alle PMI innovative italiane, i cui esiti sono stati resi noti a Roma, presso Palazzo Cornaro, sede del Dipartimento per gli affari regionali, le autonomie e lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, Palazzo Cornaro, durante il convegno “Il mondo delle PMI innovative ed il piano governativo Industria 4.0”. Quasi 70 aziende hanno partecipato all’iniziativa e Pontarolo Engineering spa è entrata nella rosa di sei finalisti della sezione “Mercati Europei ed Esteri”.

Pontarolo Engineering spa, con sede a nella Z.I. Ponte Rosso, San Vito al Tagliamento (PN) è stata la prima azienda in Italia ad essere iscritta nella sezione speciale della CCIAA dedicata alle aziende innovative, essendo idonea a soddisfare i particolari requisiti richiesti e raccogliendo così la sfida dell’innovazione, una sfida che il gruppo Pontarolo ha raccolto già da diverso tempo e che ha portato nel mondo attraverso aziende partecipate (Canada, USA, Nuova Zelanda) e distributori.

Ricerca, personale qualificato, pensiero creativo e laterale, grande esperienza nell’edilizia e nei problemi del cantiere, conoscenza dei mercati europei ed esteri permettono quotidianamente a Pontarolo Engineering, guidata dall’inventore Valerio Pontarolo (presidente del Polo Tecnologico di Pordenone), di confrontarsi con un settore tra i più tradizionali, proponendo soluzioni innovative e vantaggiose e diffondendo il know-how acquisito con un ricco programma di attività rivolte a pubblici più o meno specializzati.


Settembre 15, 2017
sarnano.jpg

Il 15 settembre 2017  c’è stata l’inaugurazione della nuova scuola per l’infanzia “Benedetto Costa” di Sarnano (Macerata).

Solo 16 settimane per costruire un edificio tecnologicamente avanzato – dono della regione Friuli Venezia Giulia- grazie alla passione, all’ impegno, alle soluzioni di un team di professionisti e imprese della regione e al sistema costruttivo Climablock di Pontarolo Engineering.

Dopo aver analizzato numerose tecnologie la scelta è ricaduta sul sistema con casseri a perdere in EPS (polistirolo), ritenuta la migliore soluzione sul mercato per garantire prestazioni antisismiche e termiche eccellenti, ma anche qualità e velocità di esecuzione, fondamentali in questo frangente per poter consegnare l’edificio, una scuola dell’infanzia, in tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

I lavori di ricostruzione hanno avuto inizio l’8 maggio 2017 con la posa della prima pietra e si sono conclusi in soli 112 giorni dando vita ad un complesso scolastico di 1360 mq, sviluppato su due livelli capace di ospitare 4 sezioni complessive, di capienza fino ad un massimo di 29 bambini ciascuna.

L’ edificio è classificato come strategico, in Classe d’uso IV, ovvero massima sicurezza e potrà essere utilizzato, in caso di ulteriori emergenze, anche per ospitare la popolazione.

Oltre ai parametri di sicurezza antisismica ed antincendio, la progettazione complessiva ha tenuto in primaria considerazione sia la qualità dell’involucro, che quella impiantistica, al fine di conseguire un edificio dalle prestazioni energetiche di alto livello (NZEB, ovvero “nearly zero energy building”) capaci di tradursi in un consumo estremamente contenuto di energia e, di conseguenza, in una gestione particolarmente economica riferita al riscaldamento, raffrescamento ed alla illuminazione, ma anche alle future manutenzioni, essendo il sistema non destinato a degradare nel tempo e quindi a garantire qualità e lunga durata

“La Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani nella presentazione del progetto di ricostruzione della scuola di Sarnano – ricorda Pontarolo Valerio, Amministratore Delegato di Pontarolo Engineering Spa – disse che la ricostruzione della scuola materna di Sarnano non solo sarebbe stato il modo migliore per celebrare il ricordo di quanto accaduto in Friuli quarant’anni prima, ma anche il segnale che serve in quei luoghi per comprendere che ce la si può fare, che si può ricostruire bene; ed è per noi un orgoglio ancor più grande essere i fornitori del sistema costruttivo per la ricostruzione del primo edificio pubblico-strategico nelle zone terremotate, perché oltre a confermare la bontà del nostro sistema, ci fa capire che, come azienda friulana, abbiamo saputo fare tesoro del tragico sisma che devastò nel ’76 la nostra Regione avendo con lungimiranza guardato alla sicurezza ed al risparmio energetico”.


Archivio fotografico

 


SEDE LEGALE ITALIA

San Vito al Tagliamento

La PONTAROLO ENGINEERING S.p.a. è un’ azienda che da oltre 55 anni opera nel settore delle costruzioni.
+39 0434 857010

www.pontarolo.com

info@pontarolo.com

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi direttamente gli aggiornamenti sui nostri prodotti ed eventi

    SEGUI I NOSTRI SOCIAL

    Seguici per essere sempre aggiornato su tutte le nostre attività



    Privacy Policy

    Cookie Policy