Roberta, Autore presso Pontarolo Engineering

Settembre 25, 2019
Per-facebook-1-1280x1810.png

Da domani giovedì 26 settembre a sabato 28 settembre ci trovate al Flormart di Padova, il Salone Internazionale del verde presso lo Stand 3B del Padiglione 2.

Trovate qui tutte le informazioni sull’ evento https://flormart.it/

Parleremo di Soluzioni Innovative per la resilienza delle città, un tema sempre più discusso in questo periodo e molto importante per noi, parleremo di quanto sia importante la presenza degli alberi e del verde nelle nostre città, parleremo di Cupolex Radici, la soluzione ideale per realizzare isole vegetative sicure adatte alla crescita di alberi senza avere problemi di sollevamento o rottura delle pavimentazioni e parleremo anche di Windi Drain per la creazione di tetti verdi e giardini pensili. 

” Perchè con il verde si vive meglio”

A tal proposito vi segnaliamo uno dei tantissimi eventi che ci saranno durante la manifestazione: ” Innovation Stories. L’impresa del verde 2.0″ , l’appuntamento di giovedì 26 settembre dalle 17 alle 19.30 nel quartiere fieristico di via Niccolò Tommaseo 59 a Padova. Dopo il primo panel dedicato a “Innovare per competere nel florovivaismo”, ci sarà un doppio panel dedicato alle storie d’impresa dove anche noi di Pontarolo Engineering diremo la nostra.

 

 

 

 

 

 

 

 


Agosto 7, 2019
Vacanze-blog.jpg

I nostri Uffici resteranno chiusi da lunedì 12 a venerdì 23 agosto.

Dopo aver ricaricato le batterie, riprenderemo la normale attività con molte novità ed eventi a partire da lunedì 26 agosto.

Buone vacanze a tutti dal nostro Staff!

 

 

 

 

 


Luglio 10, 2019
web-11.jpg

Lunedì 8 luglio alle ore 11.30 è stata inaugurata la realizzazione del Progetto di umanizzazione del reparto di Cardiologia di San Vito al Tagliamento nato con lo scopo di rendere il reparto più accogliente e colorato grazie alle inconfondibili illustrazioni dell’artista pordenonenose Ugo Furlan.

Che dite.. obiettivo raggiunto?!

Presenti il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi, il sindaco Antonio Di Bisceglie, la consigliera regionale Mara Piccin, il presidente del consorzio sviluppo economico locale del Ponterosso Tagliamento, Renato Mascherin.

Il progetto ha preso avvio dallo stesso artista che ha voluto contribuire al percorso di migliorare l’accoglienza per le persone che vivono l’esperienza della degenza ospedaliera  mentre alla realizzazione dei murales hanno contribuito il consorzio Ponterosso Tagliamento e alcune aziende locali tra cui la Pontarolo Engineering.

L’abbellimento del reparto con le opere di Furlan è stato pensato in funzione del miglioramento della relazione tra le persone, i professionisti della sanità e gli spazi dell’ospedale. I murales rappresentano uno strumento divulgativo per la sensibilizzazione dei pazienti e i loro accompagnatori sui corretti stili di vita e per la prevenzione delle patologie cardiovascolari, ma anche messaggi semplici per generare consapevolezza e non ansia nei pazienti.


Giugno 3, 2019
per-blog.jpg

Giovedì 30 maggio 2019 in occasione della tappa di Pordenone del Casa Clima Tour, è stato consegnato all’ Ing. Valerio Pontarolo l’ Attestato-Partner CasaClima.

Questa importante partnership tra la Pontarolo Engineering Spa e l’agenzia CasaClima di Bolzano è iniziata nel lontano 2010.

Il marchio CasaClima è sinonimo di edizilia ad alto risparmio energetico e di un modo di abitare sano: efficienza energetica e sostenibilità ambientale per ridurre al minimo i consumi sfruttando ampiamente le fonti energetiche rinnovabili.

Come? Attraverso piccole ma fondamentali accortezze durante la scelta dei corretti sistemi di costruzione e la realizzazione stessa.

“Costruire bene per vivere meglio”

Pontarolo Engineering proponendo prodotti e tecnologie costruttive per la sostenibilità nelle costruzioni che consentono di raggiungere ottime performance energetiche coniugando benessere abitativo e risparmio economico non poteva che sposare l’azione promossa dall’ Agenzia CasaClima.

 


Aprile 15, 2019
tour-1.jpg

CASACLIMA TOUR 2019 -> 4° TAPPA

Save the date: 

09 maggio 2019 – Lamezia Terme

 

Perchè continuare a progettare lasciando spazi di improvvisazione in cantiere? 

Perchè compromettere la durabilità e la salubrità dell’ edificio non curando i dettagli costruttivi? 

Durante l’ evento verranno presentate le soluzioni che ci fanno costruire bene per vivere meglio. Si parlerà di benessere abitativo a partire dal dettaglio costruttivo.
Un edificio salubre si costruisce dalle fondamenta. Ecco perché ad essere analizzati saranno soprattutto i particolari esecutivi che messi in opera in fase costruttiva garantiranno la salubrità dell’ambiente ovvero il comfort termoigrometrico, la qualità dell’aria, il comfort acustico e il comfort luminoso. Requisiti indispensabili, oltre alla scelta accurata delle soluzioni impiantistiche, perché un edificio, nuovo o da riqualificare, sia esso residenziale sia esso con altra destinazione d’uso – ufficio, scuola, hotel – offra a chi lo vive una condizione di totale benessere per il proprio sistema psico-fisico.

Vi aspettiamo numerosi!

Info e iscrizioni 


Febbraio 1, 2019
pontarolo-klimahouse.jpg

Ormai da 7 anni la Pontarolo Engineering è una presenza importante a Klimahouse, la fiera dell’efficienza energetica in edilizia che quest’anno si è svolta dal 26 al 29 Gennaio a Bolzano.

Ogni anno l’azienda pordenonese è presente con le proprie tecnologie, in primis con il Sistema Costruttivo Pontarolo: un sistema completo, non usurante, che velocizza le fasi di realizzazione comprese le lavorazioni di finitura ed impiantistica, riduce al minimo le manutenzioni garantendo un reale risparmio economico, non solo per i minori consumi, ma anche con minori costi di costruzione e di gestione e permettere di realizzare edifici in classe A4, passivi e NZEB.

Costruire soddisfacendo le esigenze di benessere, salubrità e risparmio energetico è diventato, infatti, doveroso non solo per rispettare le normative antisismiche, acustiche e per la certificazione energetica degli edifici ma anche per vivere serenamente e preservare l’ambiente per le generazioni future.

La novità assoluta presentata in questa occasione è stato IsolCupolex® Rialto il vespaio aerato già isolato realizzato in EPS Twinpor che garantisce il massimo comfort e può raggiungere un’altezza fino a 250 cm

Vai al prodotto

Cosa ci aspetterà per la prossima edizione di Klimahouse ?

Seguiteci

 

 


Gennaio 15, 2019
chi-siamo-02.jpg

POR FESR 14-20 – Attività 1.3.a DGR n.646/2016.
Incentivi alle Imprese per R&S
Pratica n.23807/RS/2016

PROGETTO DI RICERCA INTITOLATO: DALLA CULLA ALLA CULLA NELLA FILIERA PRODUTTIVA STRATEGICA DELLA CASA

Il presente progetto intende introdurre importanti elementi di ricerca e sviluppo nella filiera casa grazie all’introduzione di nuove soluzioni tecnologiche costruttive basate sul concetto della Circular Economy ovvero economia del riciclo ed economia rigenerativa. All’interno di tale visione economica, i materiali sono progettati per circolare all’interno del flusso produttivo con la minima perdita di qualità, minimizzando la produzione di rifiuti e sprechi. Il paradigma diventa quindi progettare – produrre – distribuire – consumare – dismettere – riciclare.
Obiettivo principale del progetto congiunto è lo studio di elementi e metodi costruttivi altamente innovativi che utilizzano le materie di scarto degli attuali processi produttivi. Da un lato abbiamo la società Pontarolo Engineering Spa che studierà un nuovo sistema costruttivo, che utilizzerà materiale presente in loco (terra cruda) nonché le materie di scarto degli attuali processi produttivi quali elementi sostitutivi al calcestruzzo armato, abbinati ad elementi costruttivi innovativi quali casseri a rimanere con funzioni isolanti e ad elevate prestazioni energetiche; dall’altro lato abbiamo la società Breda Tecnologie Commerciali Srl che andrà a studiare dei pannelli a protezione delle murature e/o strutture sia interne che esterne ad altissime prestazioni, in parte derivanti dal riutilizzo degli scarti di processi produttivi di vari materiali che vanno dalla lana di roccia fino alla vetroresina.
Il risultato a cui i partner di progetto puntano è di ottenere una nuova soluzione per il mondo delle costruzioni, a bassissima impronta ambientale (uso della terra cruda e materiali riciclati) duratura nel tempo, facilmente assemblabile, che usa materiali locali riciclati e riciclabili, che uniscono la componente strutturale a quella estetica. La ricerca prevede inoltre, anche uno studio per la finitura con innovativi e performanti elementi estetici da applicare sui pannelli di protezione nonché con lo studio di trattamenti superficiali con nanomateriali che permettano di raggiungere elevati livelli prestazionali riguardo alla riflettanza, alla traspirabilità, all’assorbimento dell’acqua e della pulizia dell’aria dell’ambiante abitativo.
Il presente progetto, ideato e programmato interamente da Pontarolo Engineering Spa e Breda Tecnologie Commerciali Srl è stato valutato e premiato per il suo carattere altamente innovativo e tecnologico.
Il contributo che la Regione FVG ha concesso relativamente alla progetto di cui sopra è:
– Euro 196.569,78 per quanto attiene la spesa di Euro 403.824,52 in capo a Pontarolo Engineering Spa;
– Euro 164.850,13 per quanto attiene la spesa di Euro 317.463,62 in capo a Breda Tecnologie Commerciali Srl;
Il progetto ha una durata di circa due anni; e tale contributo risulta fondamentale per la buona riuscita del progetto stesso.

 

POR FESR 2014-2020 – Asse II

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Promuovere la competitività delle PMI. Azione 2.3: Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale.

Attività 2.3.b – Linea di intervento 2.3.B.1 – DGR 572 del 31.03.2017

Aiuti agli investimenti e riorganizzazione e ristrutturazione aziendale della PMI – Sostenere il consolidamento in chiave innovativa delle PMI, mediante l’introduzione di servizi e tecnologie relative all’ICT.

Pratica nr. cod. MIC 31017

Prot. nr. 12011 del 06.06.2017

PROGETTO DI RICERCA INTITOLATO: “SOLUZIONE PONTAROLO 4.0”

Il Progetto, dal titolo “Soluzione Pontarolo 4.0”, riguarda lo sviluppo e la realizzazione dell’innovazione del sistema di gestione aziendale secondo i criteri dell’Impresa 4.0. Questo progetto rappresenta per l’azienda un vero processo di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale. Introducendo nuovi ed innovativi sistemi e tecnologie per la “Information and communication tecnology” aziendale, Pontarolo Engineering spa (di seguito Pontarolo) potrà avvalersi di una vera e propria strategia aziendale che è fondamentale per il miglioramento dell’attività produttiva, commerciale e di servizio tale da rendere l’azienda ancora più competitiva nel mercato attraverso l’offerta di prodotti e servizi di qualità e precisione.

L’introduzione di tecnologie innovative dell’informazione avrà un positivo impatto in termini di efficientamento su tutte le funzioni aziendali quali, ad esempio, l’area commerciale, la logistica etc.

Il Progetto prevede l’introduzione in azienda un sistema ERP innovativo di ultima generazione il quale, oltre ad adempiere alle usuali esigenze contabili-amministrative, presenta al suo interno dei software in grado di occuparsi della pianificazione delle attività legate alla produzione e alla logistica di magazzino nonché esso è in grado di ottimizzare la logistica dei trasporti al fine di gestire le dinamiche di mercato che diventano sempre più variabili e rapide. Il sistema ERP includerà inoltre un sistema CRM per la condivisione e la salvaguardia delle informazioni chiave del e per il business di Pontarolo. Quest’ultimo aspetto fondamentale permetterà di rendere disponibile al personale interno ed esterno all’azienda tutte le informazioni necessarie a sviluppare e concludere ottimamente le trattative legate ai prodotti e servizi offerti.

La nozione di innovazione è il cuore del Progetto che Pontarolo intende sviluppare.

Pontarolo si propone quindi di creare un sistema di gestione delle informazioni e delle attività uniforme, che sia a misura di quello che oggi è l’azienda, che tenga conto quindi dei diversi brand che l’azienda possiede e commercializza, delle diverse tipologie di produzione nonché delle esigenze e criticità che ogni giorno affronta per soddisfare le richieste dei mercati in cui opera (ad esempio il mercato legato alla G.d.O. piuttosto che quello legato alla realizzazione di immobili chiavi in mano).

Il contributo che la Regione FVG ha concesso relativamente alla progetto di cui sopra è di Euro 41.131,05.
Il progetto ha una durata di un anno, e tale contributo risulta fondamentale per la buona riuscita del progetto stesso.


Novembre 2, 2017
pontarolo-open-innovative-pmi-2017.jpg

Pontarolo Engineering s.p.a tra i finalisti del premio Open Innovative PMI 2017: innovazione made in Friuli Venezia Giulia.

Un traguardo importante per Pontarolo Engineering spa: nel 2017 l’azienda friulana è stata selezionata come finalista in occasione del Premio Open Innovative PMI, indetto da Bernoni Grant Thornton e rivolto alle PMI innovative italiane, i cui esiti sono stati resi noti a Roma, presso Palazzo Cornaro, sede del Dipartimento per gli affari regionali, le autonomie e lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, Palazzo Cornaro, durante il convegno “Il mondo delle PMI innovative ed il piano governativo Industria 4.0”. Quasi 70 aziende hanno partecipato all’iniziativa e Pontarolo Engineering spa è entrata nella rosa di sei finalisti della sezione “Mercati Europei ed Esteri”.

Pontarolo Engineering spa, con sede a nella Z.I. Ponte Rosso, San Vito al Tagliamento (PN) è stata la prima azienda in Italia ad essere iscritta nella sezione speciale della CCIAA dedicata alle aziende innovative, essendo idonea a soddisfare i particolari requisiti richiesti e raccogliendo così la sfida dell’innovazione, una sfida che il gruppo Pontarolo ha raccolto già da diverso tempo e che ha portato nel mondo attraverso aziende partecipate (Canada, USA, Nuova Zelanda) e distributori.

Ricerca, personale qualificato, pensiero creativo e laterale, grande esperienza nell’edilizia e nei problemi del cantiere, conoscenza dei mercati europei ed esteri permettono quotidianamente a Pontarolo Engineering, guidata dall’inventore Valerio Pontarolo (presidente del Polo Tecnologico di Pordenone), di confrontarsi con un settore tra i più tradizionali, proponendo soluzioni innovative e vantaggiose e diffondendo il know-how acquisito con un ricco programma di attività rivolte a pubblici più o meno specializzati.


Settembre 15, 2017
sarnano.jpg

Il 15 settembre 2017  c’è stata l’inaugurazione della nuova scuola per l’infanzia “Benedetto Costa” di Sarnano (Macerata).

Solo 16 settimane per costruire un edificio tecnologicamente avanzato – dono della regione Friuli Venezia Giulia- grazie alla passione, all’ impegno, alle soluzioni di un team di professionisti e imprese della regione e al sistema costruttivo Climablock di Pontarolo Engineering.

Dopo aver analizzato numerose tecnologie la scelta è ricaduta sul sistema con casseri a perdere in EPS (polistirolo), ritenuta la migliore soluzione sul mercato per garantire prestazioni antisismiche e termiche eccellenti, ma anche qualità e velocità di esecuzione, fondamentali in questo frangente per poter consegnare l’edificio, una scuola dell’infanzia, in tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

I lavori di ricostruzione hanno avuto inizio l’8 maggio 2017 con la posa della prima pietra e si sono conclusi in soli 112 giorni dando vita ad un complesso scolastico di 1360 mq, sviluppato su due livelli capace di ospitare 4 sezioni complessive, di capienza fino ad un massimo di 29 bambini ciascuna.

L’ edificio è classificato come strategico, in Classe d’uso IV, ovvero massima sicurezza e potrà essere utilizzato, in caso di ulteriori emergenze, anche per ospitare la popolazione.

Oltre ai parametri di sicurezza antisismica ed antincendio, la progettazione complessiva ha tenuto in primaria considerazione sia la qualità dell’involucro, che quella impiantistica, al fine di conseguire un edificio dalle prestazioni energetiche di alto livello (NZEB, ovvero “nearly zero energy building”) capaci di tradursi in un consumo estremamente contenuto di energia e, di conseguenza, in una gestione particolarmente economica riferita al riscaldamento, raffrescamento ed alla illuminazione, ma anche alle future manutenzioni, essendo il sistema non destinato a degradare nel tempo e quindi a garantire qualità e lunga durata

“La Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani nella presentazione del progetto di ricostruzione della scuola di Sarnano – ricorda Pontarolo Valerio, Amministratore Delegato di Pontarolo Engineering Spa – disse che la ricostruzione della scuola materna di Sarnano non solo sarebbe stato il modo migliore per celebrare il ricordo di quanto accaduto in Friuli quarant’anni prima, ma anche il segnale che serve in quei luoghi per comprendere che ce la si può fare, che si può ricostruire bene; ed è per noi un orgoglio ancor più grande essere i fornitori del sistema costruttivo per la ricostruzione del primo edificio pubblico-strategico nelle zone terremotate, perché oltre a confermare la bontà del nostro sistema, ci fa capire che, come azienda friulana, abbiamo saputo fare tesoro del tragico sisma che devastò nel ’76 la nostra Regione avendo con lungimiranza guardato alla sicurezza ed al risparmio energetico”.


Archivio fotografico

 


SEDE LEGALE ITALIA

San Vito al Tagliamento

La PONTAROLO ENGINEERING S.p.a. è un’ azienda che da oltre 55 anni opera nel settore delle costruzioni.
+39 0434 857010

www.pontarolo.com

info@pontarolo.com

SEGUI I NOSTRI SOCIAL

Seguici per essere sempre aggiornato su tutte le nostre attività



Privacy Policy

Cookie Policy